Fin dall'antichità, il branzino è uno dei pesci più apprezzati in cucina. Le ragioni sono molteplici: il suo sapore, la sua consistenza, perché è sano, ha poche spine ed é facile da pulire. Tutto ciò rende il suo utlizzo gastronomico ampio e versatile. Il nostro processo di pesca cerca di procurare il minor stress possibile all'animale in modo da curare la qualità del prodotto ed aumentarne cosí la freschezza e la resa finale, per questo i branzini risultano essere perfetti per qualsiasi tipo di preparazione.

Gunkan di spigola Aquanaria con tartare di ostriche

PROCEDIMIENTO Se non abbiamo una filetto pulito, rimuovere prima le spine e la pelle prima di procedere al taglio in usuzukuri. Le alghe verranno sbollentate per 10 secondi in acqua bollente e quindi immerse in un bagno di ghiaccio per bloccare la cottura. Tagliare le alghe insieme alla mezza foglia di shiso. Da questa miscela…

Vedi la ricetta

Filetto di spigola Aquanaria alla griglia macerato nel Saiyko miso

PROCEDIMIENTO Per preparare la salsa, prima bollite il mirin con il sake per 20 secondi a fuoco vivo (questo farà evaporare l’alcohol ma manterrà il gusto del sale). Ridurre la fiamma ed aggiungere la pasta di miso, mescolando con un cucchiaio di legno. Rialzare la fiamma ed aggiungere lo zucchero, mescolando continuamente. Lasciare raffreddare a…

Vedi la ricetta

Ventresca di branzino con funghi giapponesi

PROCEDIMENTO 1 In una padella, soffrigere in 2 cucchiai di olio l’aglio e lo zenzero. In seguito aggiungere i tre tipi di funghi e cuocere a fuoco medio per 10 minuti. 2 Quindi versare il sake e quando l’alcol evapora, si aggiunge il mirin. 3 Aggiungere la soia affumicata e lasciare cuocere fino alla riduzione…

Vedi la ricetta